Ricordare Valpreda Milano 1969 Genova 2001 e ogni ingiustizia per un libero modello di sviluppo.

Ricordiamo Pietro Valpreda nell’anniversario della sua scomparsa
Interventi di
Mauro Decortes ( Circolo Anarchico Ponte della Ghisolfa )
Saverio Ferrari ( Osservatorio Democratico sulle Nuove Destre )
Marco Bersani ( Attac )
Roberto Mapelli ( Punto Rosso )
Sarà presente Pia Valpreda
L’evento si svolgerà nel giardino del Ponte,
conosciuto anche come piazzetta Valpreda, martedì 6 luglio 2021 alle 18 in Viale Monza 255.

Memora storica. Una serata in ricordo di Pietro Valpreda

Vi proponiamo di riascoltare gli interventi della serata in ricordo di Pietro Valpreda tenutasi nel giardino del Circolo Anarchico Ponte della Ghisolfa il 19 luglio 2010.

Non si tratta solo di commemorazione, anche riflessione politica e umana, dibattito, proposte.

Potrete ascoltare gli interventi di Mauro Decortes ( l’animatore della campagna Valpreda ), Roberto Gargamelli ( amico e compagno di Pietro, anche lui accusato per gli attentati del 12 dicembre 1969 ), Piero Scaramucci ( giornalista ), Saverio Ferrari ( Osservatorio Democratico sulle nuove destre ) e anche di Fabio Meregalli, un compagno che da quasi tre anni non è più con noi.

Per ascoltare l’audio cliccare qui

Buon ascolto!!

12 DICEMBRE IL COMUNICATO ANSA

Pietro Valpreda in Piazza Fontana

Saverio Saltarelli

Giuseppe Pinelli al Ponte

Giuseppe Pinelli al Ponte

Riportiamo il testo del lancio ANSA a proposito del 12 dicembre: contiene alcune imprecisioni ( noi, ad esempio, diremmo Pinelli assassinato e non “morto” ), ma descrive bene il programma.
(ANSA) – MILANO, 06 DIC – Il Circolo anarchico Ponte della Ghisolfa, uno dei centri del comunismo libertario più famosi d’Italia, annuncia che il 12 dicembre, nella ricorrenza dell’attentato del 1969, sarà organizzato alle 18 un presidio in Piazza Fontana davanti alla lapide di Pino Pinelli, morto precipitando da una finestra della Questura di Milano. L’iniziativa, che “si svolgerà in sicurezza” per il coronavirus, è “per non dimenticare la strage di stato, Pinelli, Valpreda e tutte le vittime della violenza statale”.
E “per non dimenticare quella strage di stato quotidiana che si consuma ogni giorno con il covid, i morti sul lavoro, i tumori da inquinamento, una sanità asservita al profitto dei ricchi, della finanza e degli industriali – si legge in un comunicato -. Non siamo sulla stessa barca con sfruttatori, populisti e nuove destre”. Sarà messo un fiore per Pino Pinelli e ci saranno interventi dal palco. Sarà ricordato anche Saverio Saltarelli, ucciso nel 1970 a 23 anni da un lacrimogeno durante una manifestazione indetta dagli anarchici, e si passerà “dalla sua nuova lapide”. Sarà anche aperta una sottoscrizione “pur in un momento difficile per tutti”. (ANSA).