COVID-19: emergenza e controllo (II parte)

LUNEDÌ 6 APRILE 2020 DALLE 21:30

su https://vc.nebbia.fail/ponte

Ospiti: Marco Schiaffino di Attac Italia e Gabriele (aka Deprecated) del collettivo lab61

Il rapporto tra nuove tecnologie e rischio di controllo sociale non tocca solo la privacy, ma anche la libertà di espressione e la trasformazione dei rapporti sociali a livello collettivo. Siamo davvero in grado di gestire la grande macchina della comunicazione senza una nuova consapevolezza?

Ne parleremo con Marco Schiaffino di Attac Italia

La contingenza dell’epidemia di Covid-19 ha fatto pensare a molti di utilizzare
le tecnologie che ci accompagnano ogni giorno come strumento di prevenzione e
controllo della diffusione del virus. Il cosiddetto modello coreano prevede che
i tracciati dei nostri spostamenti vengano consultati cosicché si possano individuare i contatti che sono intercorsi tra i contagiati e il resto della
popolazione. Anche la regione Lombardia ha utilizzato dati provenienti dagli
operatori telefonici per dare stime della mobilità delle persone sul territorio
cittadino dopo il varo delle misure restrittive. Tutto questo sembra uno
spaventoso attacco alla privacy dei cittadini. E’ davvero così? Dev’essere per
forza un muro contro muro quello tra diritti individuali e diritto alla salute?

Ne parleremo con Gabriele (aka Deprecated) del collettivo lab61

Per partecipare alla video-assemblea è sufficiente fare click sul pulsante PARTECIPA qui sotto (oppure seguire il link https://vc.nebbia.fail/ponte). Vi verrà chiesto di abilitare il microfono e la telecamera del vostro computer. Chi accede da smartphone o da tablet dovrà invece scaricare l’app Jitsi Meet. Vi aspettiamo Lunedì 6, dalle 21:30.

CIRCOLO ANARCHICO ‘PONTE DELLA GHISOLFA’

COVID-19: emergenza e controllo

Non c’è niente di nuovo nell’improvviso entusiasmo per un intervento aggressivo del governo durante una crisi sanitaria. Nel corso della storia le pandemie hanno regolarmente provocato un’espansione dei poteri dello stato.

[Da https://www.internazionale.it/opinione/anne-applebaum/2020/03/28/epidemie-governi-autoritari]

Sono passate tre settimane da quanto l’epidemia di coronavirus è stata dichiarata pandemia, due mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria internazionale e almeno una stagione dall’inizio dell’infezione virale.

Alle spalle del ricalcolo permanente delle vittime, degli ospedalizzati e dei contagi ci sono le vite di un terzo del pianeta in lockdown.

Questa malattia respiratoria acuta interroga tutte e tutti noi sulla resistenza psico fisica della comunità, sulla resilienza della sanità pubblica, sulle forme di controllo sociale, sorveglianza digitale e repressione in fase di sperimentazione.

Alla fine di tutto questo la storia non tornerà indietro, non lo fa mai. Un dialogo a più voci, tra crisi ecologica e fine del modello Milano, per sviscerare gli aspetti più perniciosi delle politiche istituzionali e le forme di mutuo soccorso e autorganizzazione digitale.

Ne parliamo

LUNEDÌ 30 MARZO 2020 DALLE 21:00

su https://vc.autistici.org/ponte

con Abo di PianoTerra, con il collettivo Off Topic e con le Brigate Volontarie per l’Emergenza di Milano.

Per partecipare alla video-assemblea è sufficiente fare click sul pulsante PARTECIPA qui sotto (oppure seguire il link https://vc.autistici.org/ponte). Vi verrà chiesto di abilitare il microfono e la telecamera del vostro computer. Chi accede da smartphone o da tablet dovrà invece scaricare l’app Jitsi Meet. Vi aspettiamo Lunedì 30, dalle 21:00.

CIRCOLO ANARCHICO ‘PONTE DELLA GHISOLFA’