Strage quotidiana senza fine

Si continua a morire di lavoro. Una strage quotidiana senza fine. A breve arriveremo all’anniversario della strage di stato: è bene ricordare che la strategia della tensione servì anche a contrastare le lotte dei lavoratori per una vita più dignitosa e più sana. Non solo salario, ma anche salute, vita, libertà. Ma di questo avremo modo di parlare ancora. Rimanete in contatto.

L’anarchismo – Incontro con Andrea Salvatore, ascolta l’audio

L’anarchismo – Incontro con Andrea Salvatore, ascolta l’audio

Ciao, l’audio della presentazione del libro di Andrea Salvatore “L’anarchismo” ( Derive e Approdi ) tenutasi il giorno 8 aprile 2021 è disponibile qui.

Buon ascolto!

L’anarchismo. Incontro con Andrea Salvatore

Vi invitiamo alla presentazione online del libro “L’anarchismo” di Andrea Salvatore, edizioni Derive e Approdi.

Appuntamento giovedì 8 aprile 2021 alle ore 18:00 per partecipare cliccate qui.

Rileggere l’anarchismo nei suoi risvolti storici, teorici e pratici significa anzitutto contrastare gli stereotipi culturali che gettano discredito su questa dottrina politica: la sua associazione con il caos, il disordine, la violenza; l’identificazione dei suoi militanti quali facinorosi sovversivi, quando non geneticamente criminali; l’equivalenza tra anarchico e terrorista.
In realtà le teorie anarchiche sono di gran lunga più complesse di una simile caricatura, oltre ad avere tutt’altri obiettivi rispetto a quelli che questa cupa visione gli ascrive. È infatti indubbio che molte aspirazioni e conquiste del nostro grado di civiltà affondano le loro radici nel pensiero e nella pratica dell’anarchismo: dall’emancipazione delle donne alle diverse forme di Stato sociale, dalla devoluzione di poteri e competenze al progetto di una federazione internazionale in chiave pacifista, dall’idea di uno sviluppo sostenibile alla concezione del benessere individuale quale autorealizzazione creativa.
L’anarchismo mette cioè a critica questioni fondamentali della convivenza umana: i rapporti di potere e di coercizione, l’autorità, la gerarchia, orientando le aspirazioni di ognuno in direzione del rifiuto e dell’abolizione di ogni forma di dominio e delle forme di violenza in cui esso si esplica.

Andrea Salvatore insegna Filosofia politica presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Roma Sapienza. Ha curato la nuova edizione de La situazione della scienza giuridica europea di Carl Schmitt ed è autore, con Mariano Croce, de L’indecisionista. Carl Schmitt oltre l’eccezione (Quodlibet 2020).