Pinelli, ucciso due volte

SABATO 15 DICEMBRE 2018 ALLE ORE 21:00

AL LEONCAVALLO SPA (VIA


Pinelli ucciso due volte: la prima come tutti sanno e la seconda con una sentenza che nega l’evidenza e offende l’intelletto.

Secondo il giudice democratico D’Ambrosio, Pinelli è morto per un “malore attivo” ( che cosa sia, nessuno lo ha mai capito ).

Per la magistratura Pinelli non si è suicidato, ma nemmeno si può dire che è stato assassinato.

Questa sentenza spiega senza ombra di dubbio il significato di strage di Stato: i colpevoli non sono solo i fascisti e gli apparati “deviati”, ma lo Stato tutto, compresi quei suoi servitori cosiddetti progressisti.

Il 15 dicembre al Leoncavallo, come tutti gli anni, ricorderemo Pinelli.

Anche per questo.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone